mercoledì 1 gennaio 2014

Cura delle pelle: ecco gli errori più comuni




Siamo sicure di prenderci cura della pelle del viso nel modo corretto? Analizziamo la nostra ‘beauty routine’, spesso gli errori si nascondono dietro gesti che riteniamo innocui con il risultato che crediamo di agire per il bene della pelle, mentre la stiamo solo danneggiando. Ecco un piccolo ripasso degli errori più comuni che si commettono nella cura della pelle del viso.
Idratazione sbagliata. Se la crema viso lascia la pelle unta o troppo secca significa che il livello di idratazione è sbagliato. L’idratante va scelto in base al tipo di pelle che abbiamo. Una regola semplice che, se seguita, può evitarci spiacevoli danni. Ricordiamo, inoltre, che una buona crema per il viso deve sempre contenere la protezione solare; anche i deboli raggi del sole invernale contengono i pericolosi ultravioletti. Meglio prendere precauzioni.
No alla crema antiage prima del tempo. Un altro errore comune è quello di usare la crema antietà su una pelle che ancora non mostra i segni dell’invecchiamento. I potenti principi attivi contenuti in questi prodotti non hanno effetto sulla pelle giovane, anzi, possono addirittura avere effetti peggiorativi. Come il retinolo, ad esempio, è perfetto su una pelle segnata dalle rughe, ma se usato prima del tempo può assottigliare troppo la cute, rendendola fragile.
Uso corretto del retinolo. E’ dimostrato che il retinolo migliora la texture della pelle del viso, attenua le macchie ed è un valido aiuto contro l’acne. Ma attenzione, la pelle si deve abituare gradatamente a questa potente sostanza, la vitamina A (il retinolo) può infatti irritare la pelle. Per almeno due settimane applichiamolo ogni tre giorni e sempre e solo di notte per ridurre al minimo la sensibilità alla luce. Occhio anche alla concentrazione del retinolo, da calibrare in base alla nostra età e sempre sotto la guida del medico o del farmacista.
Dormire con il make-up.Pessima abitudine che la pelle non perdona. Andare a dormire con la pelle sporca dopo una giornata passata nello smog cittadino o, peggio, truccata, garantisce la formazione di punti neri, allarga i pori e rende asfittica la cute. Mentre dormiamo la nostra pelle lavora, si rigenera, per questo è fondamentale pulirla accuratamente e idratarla con prodotti che, durante il sonno, potenziano il rinnovo cellulare.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Google+ Followers