martedì 18 febbraio 2014

Maradona: "A Dubai sto bene ma amo Napoli. Parlerò con De Laurentiis per il mio futuro"





Diego Armando Maradona ha parlato ieri sera a "Tiki Taka", trasmissione serale di Italia 1. Al centro il solito problema delle tasse evase, almeno secondo il fisco. ma non secondo il Pibe e il suo avvocato Angelo Pisani: "Abbiamo dimostrato coi fatti che è lo Stato italiano che sta sbagliando, non io. Lo Stato deve pensare ai problemi dell'Italia, non a Maradona, ai bambini per esempio, che non hanno cibo e strutture per giocare. Io non ho niente contro lo Stato italiano, voglio solo difendermi".
Se tornassi in Italia c'è il Napoli che ti attende: "Vorrei parlare con De Laurentiis, io amo Napoli. Sto lavorando a Dubai e mi trovo benissimo, ma l'Italia mi manca". Higuain ha detto di voler fare come te: vincere il Mondiale e poi lo Scudetto: "Il Pipita è una grandissima persona, il padre giocava con me e capisce di calcio. Gli auguro di farlo, di vincere mondiale e scudetto". L'avvocato Pisani ha aggiunto: "Maradona è pronto a lavorare per il Napoli, è già di fatto l'ambasciatore della città nel mondo. Spero che il contatto con De Laurentiis arrivi presto. Attendiamo la stretta di mano tra il presidente e il più grande giocatore del secolo. Quando è entrato al San Paolo nella semifinale di Coppa Italia c'è stata un'atmosfera magica. Problema tasse? La verità vince sempre, Maradona viene considerato responsabile di una violazione per il mancato ricorso di una citazione che non ha mai ricevuto".

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Google+ Followers