martedì 4 febbraio 2014

"Schumacher rischia di passare dal coma farmacologico a quello naturale"




Da un coma artificiale al coma naturale. Putroppo le condizioni di Michael Schumacher non sembrano migliorare e il campione della Formula 1 sembra debba ancora attraversare la fase più difficile.
I medici stanno lentamente cercando di far uscire l'ex pilota dal coma farmacologico, ma il professor Heinzpeter Moecke, direttore dell'Istituto per la Medicina d'Emergenza presso la Clinica Asklepios di Amburgo ha avvertito che non è detto che dopo l'uscita dal corma farmacologico torni vigile.
Secondo quanto riportato dal Mirror, stando alle parole del professore, Schumi potrebbe addirittura rimanere in stato vegetativo permanente. Ma anche nel caso in cui riuscisse a asvegliarsi il percorso da affrontare sarebbe lungo e tanti i rischi: dalla paralisi, anche totale, a gravi difficoltà nel linguaggio.  Secondo quanto riportato dalla clinica semra che però il campione abbia dato segno di stimoli in questa fase di "risveglio". Le sue condizioni rimangono comunque stabili e i medici continuano a non sbilanciarsi.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari