sabato 20 settembre 2014

Napoli ok in rimonta: 3-1 allo Sparta Praga. Doppietta di Mertens e Higuain su rigore



Il Napoli ritrova la vittoria grazie allo smalto dei suoi campioni, da Higuain a Mertens, che firmano il successo netto sullo Sparta Praga e tirano fuori gli azzurri dalla crisi di avvio stagione. Davanti a un San Paolo semivuoto, il Napoli soffre nel primo tempo, va sotto, pareggia col 'Pipità, su rigore, e nella ripresa surclassa lo Sparta, dilagando con una doppietta di Mertens, che si conferma determinante per questa squadra. L'Europa League parte quindi con il piede giusto, grazie a un successo che fa dimenticare il ko contro il Chievo e dimostra anche che la squadra ha cuore e coraggio.
Il Napoli parte lento, forse un pò troppo, mentre lo Sparta se ne sta rintanato nella sua metà campo pronto a colpire. E l'occasione arriva dopo meno di un quarto d'ora, quando Inler disimpegna proprio verso Husbauer che non se lo fa ripetere e batte Rafael con una botta al volo. Il Napoli, rischia di sbandare, soffre in particolare a destra dove Henrique viene messo in mezzo da Costa e Krejci: su quella fascia sono dolori, soprattutto quando Callejon non riesce a rientrare in tempo per dare una mano al brasiliano. Ma lo Sparta Praga concede anche qualcosa, soprattutto a centrocampo, dove Hamsik e Mertens trovano spesso spazi.
Il Napoli soffre ma non si deprime, e trova il pari dopo dieci minuti, puntando tutto sul talento del trio Mertens-Higuain-Hamsik che costruiscono l'azione che porta Hamsik a prendere la traversa: la palla finisce a Callejon il cui tiro viene deviato con la mano da Costa. Rigore che Higuain realizza, dimenticando in fretta l'errore contro il Chievo. Dopo il pari il Napoli sembra trovare coraggio, prende a tratti l'iniziativa soprattutto a sinistra dove Mertens e Higuain duettano bene. L'occasione del raddoppio arriva però sui piedi di Callejon che raccoglie una respinta e tira al volo sulla traversa. Il Napoli torna in campo con maggiore lucidità e determinazione e dopo sette minuti trova il vantaggio con una bella iniziativa personale di Higuain che manda in rete Mertens, al suo primo gol stagionale. La difesa ceca, già non irresistibile, si apre ancora e il Napoli ritrova smalto e palleggio soprattutto con Mertens e Hamsik a sinistra.
Gli azzurri vogliono chiudere la partita: ci provano Hamsik, che si fa deviare il tiro a due passi da Bicik, e poi Mertens. Higuain esce coperto di applausi, Benitez butta dentro Michu che ha una palla buona ma si fa anticipare da Brabec. Lo Sparta Praga non ne ha più, il Napoli ora gestisce bene gioco e risultato e a dieci minuti dalla fine trova anche il 3-1 ancora con il belga Mertens che fa tutto da solo, si infila in area con una splendida giocata e fa esultare ancora il San Paolo, che nel secondo tempo non ha comunque risparmiato cori e striscioni contro Aurelio De Laurentiis (che era in tribuna) e anche Edoardo De Laurentiis. Alla fine gli azzurri si vanno a prendere il primo applauso dell'anno sotto le curve: ora sotto col campionato, Udinese e Palermo sono già dietro l'angolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Google+ Followers